Il mio sport

Il baseball per non vedenti

Come si gioca, regolamento:

Le squadre

Le squadre sono composte da 5 Giocatori ciechi e da due giocatori, nella fase d’attacco, uno in seconda base e l’altro in terza, i quali fungono da suggeritori. nella fase di difesa, si unisce, nella fase di difesa, un altro giocatore vedente con funzioni di semplice assistenza.

Il campo

Il campo di gioco difensivo è quello esterno sinistro oltre il cordino posto tra seconda base difensiva e linea di foul di terza base.
Le basi riservate all’attacco sono le stesse del baseball normale.
La prima base è sonora, la seconda base è il primo obiettivo del battitore/corridore, la terza e casa base possono essere conquistate dai corridori a seguito della battuta di un loro compagno di squadra.
La casa base per un corridore è un traguardo di 3,96 mt. posto sull’allineamento casa base – prima base con il suo punto medio che corrisponde al vertice del piatto di casa base.
La linea del fuoricampo è posta a 67 mt.
La seconda base difensiva è spostata, sull’allineamento prima seconda base , di 4,15 metri verso il campo esterno rispetto a quella d’attacco. vedi l’immagine esplicativa in testata

Svolgimento del gioco

La palla da baseball è cava, con sei fori sulla sua superficie e contiene al suo interno due sonagli in ottone nichelato per essere localizzata attraverso l’udito. 
Il Battitore colpisce la palla che, per essere giudicata “Buona”, deve superare un cordino che parte dall’angolo sinistro (verso la prima base) della seconda base difensiva alla linea di foul di terza, dopo aver rimbalzato almeno una volta prima di esso. 
Il battitore-corridore tenta poi di raggiungere la seconda base toccando o aggirando a destra la prima base. 
È salvo se tocca la seconda base prima dell’arrivo del tiro del difensore cieco al difensore vedente posizionato sulla seconda base difensiva. 
Al battitore sono concessi tre tentativi per battere una palla “Buona” e se non riesce nel suo intento, sia che manchi la palla sia che batta in territorio foul, viene eliminato per strike out. 
La conquista della terza base e del punto avvengono sulla battuta successive. I corridori possono lasciare la base solo dopo che l’arbitro ha chiamato “Buona” a significare che la palla battuta legalmente ha superato il cordino. 
La conquista della seconda e della terza base da parte del corridore avviene per toccata del cuscino ed il contatto può non essere mantenuto. 
Il battitore-corridore ed il corridore possono tentare la conquista di un’extrabase solo dopo che un difensore cieco ha sbagliato il tiro verso il difensore vedente. 
Il tempo del recupero della palla ed il ritorno sulla seconda base difensiva da parte del difensore vedente è il tempo che hanno i corridori per il tentativo di conquista dell’extrabase. 
La conquista del punto avviene per superamento del traguardo (3,96 mt) di casa base. 
Il traguardo di casa base è allineato con la linea di foul di prima base ed il suo punto medio è il vertice di casa base. 
Se la palla battuta “Buona” supera i 6 metri è fuoricampo. 
Il difensore vedente può raccogliere la palla battuta verso di lui senza però perdere il contatto con la seconda base difensiva, in questo caso egli eliminerà soltanto il battitore-corridore, la palla si dice “morta” ed eventuali corridori rientrano alla base di partenza. 
Le eliminazioni in seconda, terza e casa base avvengono tutte per palla giunta al difensore vedente, prima della conquista della base. 
Una battuta che giunge al volo direttamente in territorio buono, causa l’eliminazione del battitore per questioni di sicurezza. 
La palla in questo caso è morta, eventuali corridori rientrano alla base di partenza,ed il gioco riprende con il battitore successivo.
Le partite si giocano normalmente sulla distanza delle 7/9 riprese

I commenti sono chiusi.