Bilanci

the-new-beginning-4721846_1920
 
 
 
 
 

La fine dell’anno si avvicina vicina ed è giunta l’ora di fare bilanci su come è passato quest’anno. Lo dico chiaramente, dico qual è la mia situazione attuale e, della quale sono certo.

Ho vissuto negli ultimi mesi a fare un tirocinio molto costruttivo che mi ha aperto gli occhi, per modo di dire, ora sto vivendo una vita piena di belle cose. A Bologna sto cominciando a conoscere e frequentare persone stupende. Rimpianti, non ne ho più, solo un po’ di cose che sto aggiustando ma ci vuole ancora un po’ di tempo.

Credo di aver fatto quello che dovevo fare e non rimpiango nulla, adesso sto dando il massimo dell’impegno senza risparmiarmi. Ho programmato ogni mio singolo passo, ed ad ogni passo, sto attento a non sbagliare, anche se a volte capita di farlo, ma se non sbaglio non potrei crescere. Come sempre accade, non si calcola mai l’imponderabile, l’imprevisto che capita lungo la strada

Sì, vero ci sono state volte, in cui ero sicuro di fare del bene, ho ingoiato parecchi bocconi amari ma attraverso tutto questo percorso non sarei diventato quello che sono ora. Ora vado a testa alta, non mi devo più nascondere, ho affrontato tutto ciò che mi è capitato. Ora sono fiero di me per dove sono arrivato. Sto amando, vero pensavo di non esserne più capace, sto piangendo di gioia, per la felicità che una donna mi sta dando, e sto anche ridendo della mia condizione, prima non lo facevo. Sono anche riuscito a scrivere due libri ed amare l’arte delle parole

Certamente ho avuto delle soddisfazioni e come sempre anche dei piccoli contrattempi che grazie a chi mi è stato accanto sono riuscito a superare anche quelli, ma tutto ciò che sono diventato ed in quale direzione sto andando in questo momento, cercherò di farlo nel modo migliore che posso, cioè a modo mio.

Cosa sono, che cosa ho? Se non sono me stesso, allora non sono nulla e nessuno!

Dico sempre, anche se a volte è difficile, le cose che davvero penso. La mia storia parla e dice che le ho prese e di brutto, ma ne sono fiero così anche se dove sono arrivato in questo momento e d in questa città, devo ringraziare quattro persone che mi hanno aiutato ad uscire dal guscio in cui ero entrato. Non metto nomi per motivi di privacy e anche se metto le iniziali si capirebbe perciò vi dico GRAZIE per avermi aiutato a ritornare alla vita

Questa voce è stata pubblicata in Sussurri e grida. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *